Obbligo di Green Pass per tutti i lavoratori.

In vigore dal 15 ottobre 2021

22 Settembre 2021

Obbligo di Green Pass per tutti i lavoratori.

In vigore dal 15 Ottobre 2021.

A seguito dell’approvazione da Parte del Consiglio dei Ministri del Decreto Legge relativo alle “Disposizioni urgenti sull’impiego di certificazioni verdi in ambito pubblico e privato”, a partire dal 15/10/2021 sarà vietato l’accesso ai luoghi di lavoro pubblici e privati a tutti i lavoratori sprovvisti di Green Pass. Di seguito i contenuti principali del decreto:

Decorrenza

L’obbligo di Green Pass sarà in vigore a partire dal 15/10/2021.

A chi si rivolge

A tutti i lavoratori del settore pubblico o privato e a tutti coloro (non dipendenti di aziende o enti) che svolgono attivitĂ  lavorativa o di volontariato o di formazione presso aziende private o enti pubblici.

Esenzioni

Soggetti esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica.

Cosa dovranno fare i lavoratori

Per poter avere accesso ai luoghi di lavoro i lavoratori dovranno possedere ed esibire (su richiesta) il Green Pass.

Cosa dovranno fare i datori di lavoro 

  • Verificare dal 15/10/2021 il possesso del Green Pass da parte dei lavoratori e dei soggetti esterni che entrano presso i luoghi di lavoro per attivitĂ  lavorativa, di volontariato o di formazione;
  • Definire entro il 15/10/2021 le modalitĂ  operative per l’organizzazione delle verifiche;
  • Individuare con atto formale i soggetti incaricati dell’accertamento e della contestazione delle violazioni degli obblighi previsti a carico dei lavoratori;

Cosa succede in caso di assenza o non validitĂ  del Green Pass

Settore pubblico

  • Al lavoratore non sarĂ  consentito l’accesso al luogo di lavoro e sarĂ  considerato assente ingiustificato;
  • A decorrere da quinto giorno di assenza ingiustificata il rapporto di lavoro verrĂ  sospeso fino alla presentazione di certificazione valida. La sospensione è disposta dal datore di lavoro o da soggetto da lui delegato;
  • Non saranno attivate conseguenze varrĂ  il diritto alla conservazione del posto di lavoro
  • Per il periodo di assenza ingiustificata e di sospensione del rapporto di lavoro non saranno dovuti compensi al lavoratore

Settore privato

  • Al lavoratore non sarĂ  consentito l’accesso al luogo di lavoro e sarĂ  considerato sospeso dall’attivitĂ  lavorativa;
  • La sospensione andrĂ  comunicata immediatamente al lavoratore e sarĂ  efficace fino alla presentazione di certificazione valida;
  • Non saranno attivate conseguenze varrĂ  il diritto alla conservazione del posto di lavoro
  • Per il periodo di sospensione del rapporto di lavoro non saranno dovuti compensi al lavoratore

Per le imprese con meno di 15 dipendenti: dopo il quinto giorno di mancata presentazione della certificazione il datore di lavoro può procedere alla temporanea sostituzione del lavoratore per un periodo massimo di 10 giorni

Sanzioni

LAVORATORI: l’accesso ai luoghi di lavoro senza Green Pass valido comporta sanzione da 600 a 1500 € per il lavoratore.

DATORI DI LAVORO: la mancata verifica del possesso di Green Pass valido e/o la mancata predisposizione di misure organizzative per lo svolgimento di tale verifica comportano sanzione da 400 a 1000 € per il datore di lavoro.

Quando il Green Pass è valido

  • Completamento del ciclo vaccinale;
  • Esecuzione almeno della prima dose vaccinale;
  • Esecuzione di tampone antigenico rapido con esito negativo nelle precedenti 48 ore
  • Esecuzione di tampone molecolare salivare, quando consentito, con esito negativo nelle precedenti 48 ore
  • Esecuzione di tampone molecolare con esito negativo nelle precedenti 48 ore (per questa tipologia di tampone probabilmente la durata sarĂ  portata a 72 ore nei prossimi giorni)

Queste, alla data odierna, le disposizioni previste dall’attuale normativa; in caso di modifiche o chiarimenti che potranno essere emessi in futuro, sarete prontamente aggiornati.

Ulteriori esclusioni non elencate in questa informativa non sono inserite all’interno del Decreto Legge; linee guida esplicative che potranno essere prodotte dal legislatore saranno oggetto di ulteriori informative.

Il Team di ERGO STUDIO rimane naturalmente sempre a disposizione per ulteriori chiarimenti o approfondimenti.

Il Team
Ergo Studio srl

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp